Pneumatici, nuove direttive dall’Unione Europa: ecco come si può sostituirli

Nuove direttive vengono dall’Unione Europea relativamente alla cura degli pneumatici durante il periodo invernale. 

Fino a questo momento le catene da neve sono state la misura stabilita a livello internazionale per gli pneumatici delle automobili durante l'inverno. Nonostante questo l’UE ha introdotto una novità importante, che permette di offrire un’alternativa, dopo averla proposta varie volte senza successo. Gli sviluppi della normativa mediante decreti e circolari hanno prodotto il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, pubblicato durante lo scorso marzo 2023. 

Pneumatici, nuove regole dall'UE: ecco come si può sostituirli

Secondo l'UE ora le calze da neve sono considerate alla stregua delle catene, in Italia. Questo vale per le calze da neve ovviamente conformi alle disposizioni legali. Occorre dunque prestare attenzione ai dettagli, che devono corrispondere alla normativa UNI EN 16662-1:2020, che sancisce il giusto modo per utilizzarle e quali caratteristiche devono avere. Esse infatti sono progettate per garantire che la tenuta su strada e l’aderenza dell’auto sia longitudinale che laterale.

I limiti di ingombro, infatti, sono di 20 mm sul lato interno, 20 mm sul battistrada del pneumatico e 25 mm sul lato esterno, limitato alla zona del pneumatico. Per utilizzare le calze occorrerà partire dalla parte di sopra della gomma e sarà necessario procedere con l’auto per fissarla bene anche nella parte posteriore. Dopo aver guidato per circa 100 metri a bassa velocità, sarà possibile verificare se l’inserimento è avvenuto nel modo corretto.

Le calze da neve sono l’alternativa alle catene: è ufficiale in UE

Non c’è pericolo di sbagliare circa l’omologazione delle calze da neve alla normativa, dal momento che è previsto che sulla confezione sia indicato in modo chiaro e permanente, e in lingua ufficiale, ogni informazione circa l’entità legale delle stesse nonché il numero della norma e la tipologia di prodotto indicata nel certificato di conformità, il numero del certificato e l’ente accreditato che l’ha rilasciato. Ovviamente, le calze rappresentano l’alternativa alle catene da neve ma non sostituiscono gli pneumatici invernali.

Calze da neve alternative alle catene? 

Pur permettendo di fronteggiare improvvise nevicate, le calze non assicurano la stessa prestazione né aderenza degli pneumatici stagionali, perciò in tal senso la legge resta invariata. Con le calze da neve la velocità massima consentita è di 50 km/h, ma se tutt’intorno c’è neve, allora vanno rimosse per evitare l’usura o la deformazione, che genererebbero un pericolo per coloro che sono all’interno della vettura.

Si consiglia di programmarne l’utilizzo a seconda del percorso e che quest’ultimo sia breve per non portare allo stremo la funzionalità delle stesse. Per le auto sportive sono la soluzione consigliata così come ed economicamente l’esborso è ridotto. Si tratta di una media che va dai 30 agli 80 euro a seconda della marca.

Fonte: Fuoristrada.it

Letto 491 volte

socialshare

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6

Contattaci

Entra anche tu nella squadra GOMME & SERVICE!

Hai un Punto Vendita che svolge, tra le attività principali, il servizio pneumatici? 
Ti piacerebbe conoscere qualche dettaglio in più ed avere maggiori informazioni in merito al mondo GOMME & SERVICE?

Compila il modulo "CONTATTACI" e verrai contattato quanto prima da un responsabile del progetto:

CONTATTACI

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati . Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra politica privacy .

  Accetto i cookies da questo sito.