Non aspettare le vacanze di Natale: ecco 10 viaggi bellissimi da fare in autunno

I voli fuori stagione sono più economici e i colori più suggestivi: dal mare alla montagna, passando per le mete enogastronomiche, ecco 10 incredibili viaggi da fare in autunno in auto.

Le temperature estive sono solo un ricordo, tuttavia il clima è ancora perfetto per viaggiare. Dalle mete calde a quelle culturali, passano per i luoghi dove il buon bere e il buon cibo sono alla base dell'offerta turistica, ce n'è davvero per tutti i gusti. Se vi manca il mare scegliete la ridente Tel Aviv o la magnifica Dubai, se siete appassionati del foliage non rinunciate allo spettacolo di Central Park, a New York.

Ma ci sono anche posti meno noti e da raggiungere in poche ore di auto, dove lunghe passeggiate si alternano a giornate rilassanti in spa e a degustazioni di vino e zafferano. Insomma: se avete voglia di partire, ecco i migliori viaggi che potete fare questo autunno. 

1. Siviglia, in Spagna tra cultura e divertimento

In autunno le temperature di questa parte della Spagna sono perfette per una visita culturale e di divertimento: ancora piacevolmente calde, ma non afose come in estate. Perfetta per una gita di un week-end, Siviglia è ricca di luoghi d’interesse turistico e scorci pazzeschi. Insomma: una scoperta a ogni angolo. Se invece avete più giorni a disposizione, affittate un’automobile o salite su un treno ad alta velocità e scoprite anche le altre perle dell’Andalusia, in particolare Cordoba e Granada.

2. Marrakesh, tra profumi e coccole

Affascinante e gettonatissima quasi tutto l’anno, Marrakesh propone esperienze per tutti i gusti. Per visitarla con tutta tranquillità e meno turisti, scegliete l’autunno e abbandonatevi ai profumi dei vicoli della Medina, ai piaceri dello shopping di pregiati tessuti, alle visite dei Giardini Majorelle, tanto cari a Yves Saint-Lorent, al relax di lussuose spa (come quella de La Mamounia, perfetta per un addio al nubilato con le amiche), ai sapori di pietanze etniche.

3. Dubai, tra spiagge cristalline e grattacieli

Tappa d’obbligo se già vi manca il mare. Qui l’estate non finisce mai e ci si può rilassare tra spiagge candide, cene nel deserto, shopping al Dubai Mall, tramonti suggestivi e… passeggiate sul cammello. Bagno al mare al mattino, dunque, mentre di pomeriggio scoprite gli angoli di questa metropoli, prima di concedervi una cena in un buon ristorante.

4. Islanda, con un po' di fortuna anche l'aurora boreale

Perché visitarla in autunno? Ci sono meno turisti e si possono scegliere accuratamente le strutture dove dormire, senza doversi accontentare delle poche rimaste; i biglietti aerei costano qualche decina d’euro in meno; i panorami sono ancora super suggestivi e, se siete fortunati, si può anche già vedere l’aurora boreale. E se l'Islanda vi è piaciuta così tanto e credete di ritornare, pensate anche a un tour del Paese in camper.

5. New York e i suggestivi colori del foliage

Il foliage della Grande Mela è tra i più famosi del mondo. Uno spettacolo da non perdere. Come ci insegna anche la serie tv Gossip Girl, Central Park è uno dei posti più suggestivi per scoprire questo fenomeno, con grattacieli e palazzoni come sfondo.

Non sono però da meno Alley Pond Park, Clove Lakes Park, Greene Park e le rive dell’Hudson. Se poi siete appassionati di grandi città, shopping, buoni ristoranti, musei e tantissimo divertimento… meglio ancora: una fuga a New York fa proprio per voi.

6. Toscana, tra vendemmia e tartufi

Gli alberi cominciano a cambiare colore, mentre le grandi aziende vinicole si preparano a vendemmiare e a procedere con tutte quelle fasi che portano poi alla realizzazione del vino. Oltre a festival culinari, si possono seguire i cercatori di funghi e di tartufi, coi loro cestini di vimini, raccogliere le castagne, fare esperienze di vendemmia. 

7. Svizzera, tra enogastronomia e trekking nel canton Vallese

Trovate 45 cime che superano i 4mila metri, perfette per gli amanti del trekking, mentre gli appassionati d’enogastronomia possono perdersi tra i 5300 ettari di vigne di questo territorio, che è il primo produttore vitivinicolo svizzero, con alcuni gioielli di assoluto valore internazionale, come il più piccolo vigneto al mondo: di proprietà del Dalai Lama, è intitolata a Farinet, il bandito e falsario soprannominato “Robin Hood delle Alpi”, e si estende per solo 1,6 metri quadrati.

Non perdete poi le degustazioni di zafferano a Mund: l’oro rosso fiorisce proprio tra ottobre e novembre e il ristorante Safran è perfetto per scoprire i sapori di questo prodotto. Senza dimenticare la cacciagione, il relax nel complesso termale dei Bains de Saillon e le degustazioni itineranti in vigna de Le Forfait Bisse de Clavau.

8. Tel Aviv, tra mare e divertimento

Spiagge e caffè davanti al mare, poi edifici coloratissimi e giganteschi. Continua a evolversi sempre più, la capitale di Israele, che propone anche siti d'interesse culturale e ottimi ristoranti: sapevate che è una delle città più veg-friendly del mondo?

9. Perù, tra passeggiate e sapori

Nonostante il suo territorio sia vastissimo e con temperature diverse tra una zona e l’altra, dovete sapere che il nostro autunno corrisponde alla primavera, in Perù.

Questo viaggio richiede una programmazione ben precisa, scandita su almeno una decina di giorni, in cui il consiglio è quello di scoprire i sapori di Lima, una delle mete enogastronomiche più interessanti del momento, Cuzco, Arequipa, Machu Picchu, Nasca e altro ancora, senza perdersi i numerosi eventi culturali che vengono organizzati proprio in questa stagione.

10. Tbilisi, in Georgia, tra atmosfere ottomane e lasciti sovietici

Tra Oriente e Occidente, la Georgia è una delle mete da scoprire assolutamente. Atmosfere ottomane e sovietiche e palazzi decadenti si alternano a bar all’ultimo grido, negozi e opere d’architettura contemporanea firmate anche da nomi come Fuksas. Da non perdere, gli angolini della città vecchia, coi balconi liberty e i cortili segreti, il mercato di Ponte Secco, le terme di Abanotubani, gli shop dei giovani stilisti georgiani. Se avete il tempo di fare una gita fuori porta, scegliete tra Mtskheta, capitale spirituale della Georgia grazie alle sue chieste storiche, Patrimonio Unesco dal 2009, e il Parco Nazionale di Tbilisi, a 25 chilometri dal centro cittadino: l’autunno vi regalerà panorami mozzafiato e un gioco di colori parecchio suggestivo.

 

Fonte: Grazia.it

Letto 278 volte Ultima modifica il Martedì, 18 Ottobre 2022 15:47

socialshare

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6

Contattaci

Entra anche tu nella squadra GOMME & SERVICE!

Hai un Punto Vendita che svolge, tra le attività principali, il servizio pneumatici? 
Ti piacerebbe conoscere qualche dettaglio in più ed avere maggiori informazioni in merito al mondo GOMME & SERVICE?

Compila il modulo "CONTATTACI" e verrai contattato quanto prima da un responsabile del progetto:

CONTATTACI

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati . Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra politica privacy .

  Accetto i cookies da questo sito.