Calze da neve omologate: come cambia la Normativa nel 2024

In Italia e in Europa, l'uso delle calze da neve omologate è regolato dalle normative vigenti, con particolare attenzione al nuovo standard comunitario EN 16662-1-2020.

Dal 15 novembre al 15 aprile, su specifiche strade segnalate, è obbligatorio avere pneumatici invernali o all-season adatti alla guida su neve e ghiaccio, oppure dispositivi antisdrucciolevoli da montare all'occorrenza, comunemente noti come catene da neve. Tuttavia, sin dal 2003, sono state introdotte sul mercato le calze da neve, sviluppate dall'azienda norvegese Autosock Operations A.S. Questi dispositivi hanno incontrato inizialmente un certo successo per il loro prezzo competitivo e la facilità di installazione rispetto alle catene tradizionali. Tuttavia, la loro diffusione in Italia è stata rallentata a causa di problemi legati all'omologazione.

La situazione normativa riguardante le calze da neve in Italia ha subito significative evoluzioni nel corso degli anni. Con il recente rilascio del nuovo standard europeo EN 16662-1-2020, sostitutivo delle normative precedenti, le calze da neve sono finalmente riconosciute anche nel nostro Paese. Questo nuovo standard unifica l'omologazione delle calze da neve e delle catene da neve in tutta Europa, garantendo elevati standard di sicurezza e prestazione.

Per quanto riguarda il funzionamento delle calze da neve, si tratta di dispositivi in poliestere che avvolgono il battistrada della gomma dell'auto, migliorandone la trazione su neve e ghiaccio. Tra le calze da neve raccomandate nei test indipendenti troviamo Michelin Easy Grip Evolution, Autosock High Performance 695 e Goodyear Ultragrip.

In Italia, la controversa questione dell'omologazione delle calze da neve ha avuto una svolta con l'emanazione del decreto ministeriale del 23 febbraio 2023, che ha recepito ufficialmente il nuovo standard europeo. Questo decreto autorizza l'uso di dispositivi conformi alle normative europee e austriache, consentendo temporaneamente anche l'utilizzo dei dispositivi conformi alla vecchia normativa UNI 11313:2010 fino al 31 dicembre 2024.

In altri Paesi europei, le calze da neve sono già ampiamente accettate come alternativa alle catene da neve. Ad esempio, in Francia, Germania, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Andorra e Svizzera, le calze da neve sono considerate valide alternative e sono regolarmente utilizzate. Tuttavia, in Austria, le norme stradali attuali non le considerano ancora omologate.

Complessivamente, le calze da neve Autosock soddisfano tutti i requisiti e le normative sulle catene da neve negli Stati Uniti e sono ampiamente utilizzate anche in Canada, Nuova Zelanda, Giappone, Cina e Corea del Sud.

Fonte: sicurauto.it

Letto 487 volte

socialshare

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati . Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra politica privacy .

  Accetto i cookies da questo sito.